News letter
EVENTI

INQUINAMENTO LUMINOSO

01.03.2019 12:00

Se ne parla un giorno all'anno per "M'illumino di meno"... ma le stelle sono scomparse dal cielo notturno che da nero è diventato grigio chiaro in tutti i centri abitati della Pianura Padana.

Fino alla metà del secolo scorso chiunque appena fuori città vedeva il cielo notturno come un velluto nero trapuntato di molte centinaia di diamanti sfavillanti; oggi si vedono si e no 20 o 30 stelline pallide, quando il cielo è serenissimo.

 

L'astronomo Ipparco, oltre 2000 anni fa, dalla città di Alessandria in Egitto, dove dirigeva la famosissima "Biblioteca", ne catalogò più di mille, le più agevolmente osservabili nel cielo, chiamandole tutte con un nome proprio e misurandone la psizione nel cielo e lo splendore.

Galileo stesso qui a Padova, insegnando Astronomia, parlava del collega-maestro con ammirazione dicendo che aveva compiuto un'impresa che avrebbe fatto tremare i polsi a un Dio: contare le stelle!

 

Dal 2009 una legge della Regione Veneto tenta di limitare l'inutile spreco di luce sparata verso il cielo invece di concentrarla adeguatamente sul marciapiede, in sfregio al rispetto per l'ambiente e alla sicurezza dei cittadini. La legge vuole anche limitare l'evidente sperpero di risorse planetarie e di denaro pubblico: la luce si fa con l'elettricità e questa si produce prevalentemente bruciando combustibili fossili!

L'ARPA Veneto controlla il fenomeno dal 2009 e fa pagare le dovute sanzioni a chi ignora la legge e non la rispetta, ma la strada per ridurre lo spreco e rivedere in cielo le stelle è ancora lunga: dall'aereo di notte si vedono benissimo ancora troppi lampioni stradali!  

http://www.arpa.veneto.it/servizi-ambientali/comunicazione/mi-illumino-di-meno-2019

 

Al Planetario mostriamo l'effetto evidente di questo fenomeno prodotto dall'uomo sprecone un po' "insapiens" e si possono vedere le stelle, le costellazioni e la Via Lattea, togliendo questo effetto e suscitando nello spettatore emozioni e curiosità che ci hanno accompagnato per centinaia di secoli e che desideriamo continuare a coltivare nel nostro animo e nei pensieri.

 

Roberto Sannevigo

 

IL PLANETARIO DIGITALE DI PADOVA COMPIE DIECI ANNI

26.02.2019 12:00

Inaugurato il 21 aprile 2009, anno mondiale dell'Astronomia.

 

Dieci anni di attività continua, talvolta difficile, ma sempre appassionata, appagante e apprezzata dal pubblico e dalle scuole.


Abbiamo accompagnato quasi 300.000 persone in verosimili viaggi spaziali, lungo i sentieri  della conoscenza, a volte impegnativi, ma sempre costellati di emozioni e curiosità, tra pianeti, stelle e galassie, tra miti e attualità.
Persone di ogni età e di ogni livello scolastico e culturale, provenienti dalla città e dalla provincia, e anche da più lontano, da ogni parte del Veneto; non poche da altre regioni d'Italia e dall'estero.
 
Abbiamo raccontato instancabilmente, con le parole più adatte e con passione e competenza, storie e immagini, notizie, informazioni  e concetti intorno a molti argomenti di astronomia che hanno consentito al visitatore di comprendere di più e di aumentare la consapevolezza e l'emozione dell'essere parte di questo Cosmo che svela i suoi segreti tramite la ricerca scientifica e lo studio.
 
Abbiamo raccolto moltissimi complimenti e soddisfazioni in tutto questo tempo e ascoltato suggerimenti utili da studenti, da professori, dal pubblico più vario di ogni età, di amatori del cielo stellato, di neofiti e di esperti.
 
Dopo dieci anni è arrivato il momento di rinnovare le apparecchiature e l'informatica che le fa funzionare e obbedire alla sapiente programmazione degli astronomi che raccontano queste storie mirabili avvicinando il visitatore alle conquiste dei ricercatori e della tecnologia. Dieci anni sono un'intera era per i computer, per l'informatica e per i sistemi di proiezione.
La lungimiranza, la determinazione e lo sforzo dell'Amministrazione Comunale hanno consentito di procedere speditamente al necessario potenziamento tecnologico del Planetario che verrà realizzato a breve. 
 
Grazie anche al lavoro appassionato e competente degli Uffici Tecnici comunali stiamo programmando per la fine dell'anno scolastico sia le attività di rinnovamento di apparecchiature e sistemi informatici, sia quelle di addestramento ai nuovi sistemi di programmazione. Fermeremo il Planetario per alcune settimane, ma riprenderemo in tempo per festeggiare a luglio e mostrare al pubblico il grande evento mondiale della commemorazione dello sbarco sulla Luna avvenuto mezzo secolo fa. 
 
Il Planetario di Padova manterrà il suo primato tecnologico: sarà il primo in italia con definizione di 8K. Mostrerà ai visitatori sulla cupola otto milioni di pixel, con colori più brillanti e rinnovata luminosità. Un nuovo software migliorerà anche il lavoro degli astronomi planetaristi. Un primato tecnico importante, per offrire ai visitatori il meglio della visione, che si affianca al primato conquistato in questi anni con impegno e professionalità offrendo sempre ai visitatori contenuti e modalità di comunicazione di prim'ordine.  Un'eccellenza che dà a tutti noi una grande soddisfazione e ci riconferma nel desiderio di continuare ad offrire a pubblico e scuole una eccezionale occasione di sperimentare emozioni di conoscenza e di bellezza toccando il cielo con gli occhi.
 
Lo staff del Planetario di Padova
 
rs

Eventi Passati

250.000 ingressi al Planetario!

Oltre 6.000 eventi per "toccare il cielo con gli occhi"

16.12.2017 17:00

Tanti sono i visitatori dal giorno dell’inaugurazione.

Lo scorso maggio il Planetario ha compiuto otto anni. Ha attraversato con leggerezza la grande crisi mondiale, che si è fatta sentire anche nei grandi musei come nella vita quotidiana. I nostri visitatori tuttavia sono sempre aumentati, un po’ ogni anno, superando l’anno scorso i 33.000.

Adesso capiamo perché i nostri telescopi sono un po’ malandati e hanno bisogno di radicali revisioni!

I dieci computer, che elaborano e attuano le istruzioni degli astronomi per mostrarvi le meraviglie che vedete videoproiettate sulla cupola, hanno già lavorato per più di 20.000 ore complessive, moltissime. Infatti sono già molti ormai i guasti che andiamo riparando: schede video, schede audio e di rete, altri componenti che smistano i segnali ai sei videoproiettori qui in sala.

E’ arrivato il momento di sostituire le macchine con altre nuove, prima che si rompa una scheda madre, di cui non si trovano più ricambi e che ci costringerebbe a fermare il Planetario. Ma questa Amministrazione Comunale, con intelligenza e sensibilità, ha già valutato l’urgenza della situazione e sta predisponendo la sostituzione urgente dell’HW. Ringraziamo con un applauso.

I nuovi computer comprendono anche l’acquisizione di un nuovo SW estremamente più veloce ed efficiente di quello in uso che ha già dieci anni, un’era geologica per l’informatica! I nostri astronomi potranno programmare così molto più rapidamente nuove storie per nuovi stupefacenti viaggi nel Cosmo e nuove emozioni di conoscenza.

Ma da dove vengono le persone entrate al Planetario?

                                                57.000  da Padova città

                                                70.000  dalla provincia di Padova

                                                94.000  dalle altre province del Veneto

                                                29.000  dalle altre regioni italiane e dall’estero

Come ci hanno trovato?              110.000  con il passa parola

                                                80.000  col WEB

                                                60.000  con la pubblicità

Che cosa ci chiedono?                Più spazi dove passare più tempo con noi per sperimentare più astronomia!

rs

RIMIRAR LE STELLE SOTTO L'UNICO CIELO

5° Appuntamento Mondiale dei Giovani della Pace.

13.05.2017 12:00

Sabato 13 maggio 2017 mattina. Un momento di relax, di spettacolo e di emozione per i giovani in visita alla nostra cittá .

100.000 al Planetario!

Festeggiata una scuola primaria di Padova con il Sindaco

23.04.2013 11:00

Nella classe 4 della scuola primaria Gianna Beretta dell Istituto Romano Bruni di Padova-Ponte di Brenta, tra i 39 alunni e i 5 insegnanti in visita è compreso il centomillesimo ingresso al Planetario di Padova dall inaugurazione del 21 Aprile 2009.

Copyright © 2014.
Tutti i diritti riservati.

Via Alvise Cornaro, 1
Padova (PD) 35100
per Info e Prenotazioni in Segreteria​ Tel 049 773677
da Lunedì al Sabato ore 9:00 - 12:00 e 16:30 - 19:30
segreteria@planetariopadova.it

Planetario di Padova - C.F.: 92217160289 - Partita IVA: 04441230283
By DiSir.it